gruppo alpini di campagnola


Vai ai contenuti

Preghiera

Simboli


Ringrazio padre Stefano per avermi dato la possibilità di pubblicarla sul sito.

14 ottobre 2000 - GIUBILEO DEGLI ALPINI - Verdello

Alla Preghiera dell’Alpino gli Alpini sono molto attaccati.
E’ la loro preghiera.
Recitare la Preghiera dell’Alpino ti fa sentire di appartenere al Corpo Alpino e ti richiama le circostanze, i sentimenti, le emozioni provate nel corso della vita personale, sotto la naia prima e da congedato poi.
Gli Alpini la difendono e la custodiscono.
Alcuni non vogliono che se ne cambi il lessico: è nata così e resta così. Qualcun altro vorrebbe correggere il tono retorico che dice l’epoca in cui è nata: operazione possibile ma delicata perché c’è il rischio, attualizzandola, di tradirne lo spirito.
Qui non si vuole riproporre un’altra formulazione della Preghiera dell’Alpino, ma solo aiutarci a pregarla bene. Come tutte le preghiere, dette con fede, non può essere detta a macchinetta, ma va “pregata”.
E alle parole dette con la bocca deve corrispondere la comprensione dell’intelletto e soprattutto la fede del cuore.


PREGHIERA DELL’ALPINO



Su le nude rocce, sui perenni ghiacciai,
su ogni balza delle Alpi
ove la Provvidenza ci ha posto
a baluardo fedele delle nostre contrade,
noi, purificati dal dovere pericolosamente compiuto,
eleviamo l’animo a Te o Signore,
che proteggi le nostre mamme, le nostre spose,
i nostri figli e fratelli lontani,
e ci aiuti ad essere degni delle glorie dei nostri avi.
Dio onnipotente, che governi tutti gli elementi,
salva noi, armati come siamo di fede e di amore.
Salvaci dal gelo implacabile, dai vortici della tormenta,
dall’impeto della valanga;
fa che il nostro piede posi sicuro su le creste vertiginose,
su le diritte pareti, oltre i crepacci insidiosi;
rendi forti le nostre armi contro chiunque minacci la nostra Patria,
la nostra bandiera, la nostra millenaria civiltà cristiana.
E tu, Madre di Dio, candida più della neve,
Tu che hai conosciuto e raccolto ogni sofferenza
e ogni sacrificio di tutti gli Alpini caduti,
Tu che conosci e raccogli ogni anelito e ogni speranza
di tutti gli Alpini vivi e in armi,
Tu benedici e sorridi
ai nostri Battaglioni e ai nostri Gruppi.
Amen

Home Page | Lettere soci | Il gruppo | Simboli | Dove siamo | Fotografie | Tricolore | Video | Contattaci | Mappa del sito


Menu di sezione:


Torna ai contenuti | Torna al menu